Il gran ballo dei peluche

Cortinbra

Venerdi 6 giugno

Il gran ballo dei peluche a Palazzo Traversa
Laboratorio di film d’animazione in pixillation

Per scoprire la magia del film d’animazione. Dai 7 anni in su.
Ogni partecipante, grande e piccino, è invitato a portare con sè un pupazzo. Con la tecnica della pixillation, scatto dopo scatto, creeremo una grande coreografia e faremo danzare anche i pupazzi più timidi…

Durata del laboratorio un’ora. Inizio ore 15.00 – 16.00 – 17.00.
Contributo di partecipazione 5 euro

Il laboratorio fa parte delle iniziative del festival Cortinbra e si svolgerà presso il Museo Civico Palazzo Traversa, Via Parpera n. 4 – Bra

Iscrizioni e informazioni:

Palazzo Traversa  – tel. 0172.423880

La scatolagialla – tel. 388.11.62.067 – lascatolagialla@gmail.com

UN CARTONE ANIMATO SU LEONARDO E PIUMATI

Anche quest’anno al Museo Palazzo Traversa di Bra organizzeremo il laboratorio “Un cartone al Museo, la settimana del cartone animato”.

Dal 17 al 21 giugno, realizzeremo con i bambini un cartone animato su Leonardo Da Vinci e Giovanni Piumati, l’illustre braidese che ne tradusse i codici, oggi conservati a Palazzo Traversa.

La novità è di quest’anno è la collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano che ci ospiterà martedì 18 per partecipare ai meravigliosi laboratori sulle macchine di Leonardo.

Se siete interessati a partecipare non tardate a iscrivervi scrivendo o telefonando a Palazzo Traversa:

tel.0172.423880 – mail: traversa@comune.bra.cn.it

fronte_web

L’UCCELLINO CURIOSO

[vimeo http://www.vimeo.com/46804171 w=500&h=375]
Il cartone animato “L’uccellino curioso” è frutto del laboratorio “Un cartone al museo”, che ha coinvolto i bambini di Bra nel luglio 2012 presso il Museo Civico Palazzo Traversa.
E’ l’avventura di uccellino vissuto duemila anni fa, che volando lungo le rive del Tanaro viene attirato dai rumori della città romana di Pollentia e si ritrova a vivere un’avventura straordinaria. Attraverso gli occhi dell’uccellino scopriamo alcuni aspetti della vita degli antichi romani. I protagonisti del cartone animato sono infatti i personaggi realmente esistiti di cui si sono trovati reperti durante gli scavi archeologici di Pollenzo: una bambina figlia di un notabile, un mercante di vini, un tintore di stoffe. Un modo fantasioso e divertente per riflettere anche sull’affascinante lavoro dell’archeologo.